GRÆCALIS 2014

Antigone

di Sofocle

Il Teatro di Calabria ha inaugurato il Primo Ciclo di Rappresentazioni Classiche "GRÆCALIS  - IL VENTO DELLA PAROLA ANTICA"  con la tragedia sofoclea, "Antigone", portata in scena nei giorni 10 e 24 Luglio 2014

Note di Regia

L'opera racconta la storia di Antigone, che decide di dare sepoltura al cadavere del fratello Polinice contro la volontà del nuovo re di Tebe, Creonte. Scoperta, Antigone viene condannata dal re a vivere il resto dei suoi giorni imprigionata in una grotta. In seguito alle profezie dell'indovino Tiresia e alle suppliche del coro, Creonte decide infine di liberarla, ma troppo tardi, perché Antigone nel frattempo si è suicidata impiccandosi. Questo porta al suicidio il figlio di Creonte, Emone (promesso sposo di Antigone), e poi la moglie di Creonte, Euridice,  lasciando Creonte solo a maledire la propria stoltezza.

CAST

Antigone - Mariarita Albanese

Creonte - Paolo Formoso

Emone - Salvatore Venuto

Tiresia - Aldo Conforto

Coro di tebani - Alessandra Macchioni, Fausto Talletti, Anna Maria Corea, Franco Carlis, Paolo Rotundo, Valerio Ursino

 

Riduzione a cura di

Luigi La Rosa

REGIA

 Aldo Conforto

 

Service: Maurizio Rafele

Make-Up: Aurelia Granato

Foto: Pasquale Gagliano

guarda la foto gallery